Sicurezza, prevenzione incendio e risparmio energetico: l’importanza della pulizia della canna fumaria di stufe e camini

La presenza di una camino o di una stufa permette di creare un ambiente caldo e accogliente ma è molto importante prestare attenzione alla corretta pulizia della canna fumaria per garantire la sicurezza dell’abitazione e risparmiare sui consumi, ottenendo così un importante risparmio energetico.

Pulizia della canna fumaria di stufe e camini, perché è importante

La cura e la pulizia della canna fumaria sono fondamentali per ottenere un perfetto funzionamento del sistema di aspirazione dei fumi della caldaia, assicurare la sicurezza degli ambienti e ottenere un importante risparmio energetico. Una corretta pulizia e manutenzione della canna fumaria di stufe e camini garantisce una resa ottimale dell’impianto, prolungandone la durata e tutelando al tempo stesso la sicurezza e la salute dell’ambiente e dei suoi abitanti.

Le canne fumarie a cui non viene effettuata la corretta manutenzione e pulizia possono causare un incendio e recare danni sia alle abitazioni che alla salute delle persone. Questo accade perché la fuliggine si deposita sulle pareti della cappa e restringe la capacità di aspirazione andando ad ostruire il tubo di aspirazione. La fuliggine prende fuoco facilmente con il rischio di danneggiare irrimediabilmente il sistema o, addirittura, di provocare esplosioni a causa della condensa di fumo. Inoltre, la presenza di detriti e di fuliggini provenienti dagli scarti di combustioni possono sprigionare fumi nocivi, oltre che causare cattivi odori all’interno dell’ambiente. Effettuare la manutenzione e la pulizia della canna fumaria di stufe e camini è dunque fondamentale per tenere in sicurezza la propria casa.

La manutenzione e la pulizia della canna fumaria di stufe e camini permettono inoltre di ottenere la massima resa da parte del sistema di riscaldamento, limitando di gran lunga i consumi e garantendo un importante risparmio energetico. La manutenzione e la pulizia della canna fumaria di stufe e camini sono disciplinate da una precisa normativa che specifica che i sistemi di riscaldamento, siano essi stufe o camini, devono essere puliti una volta l’anno da un personale qualificato.

L’operazione di manutenzione e pulizia della canna fumaria deve essere fatta:

  • per i camini ogni 40 quintali di legna bruciata
  • per le stufe a pellet ogni 20 quintali di materiale arso.

Pulizia della canna fumaria, perché affidarsi a un esperto qualificato

Qualora si riscontrino problematiche ricorrenti quali eccessivo fumo nero e fuliggine all’interno dell’ambiente, problemi di tiraggio, malfunzionamenti o ristagno di cattivi odori, significa che è necessario procedere con un’adeguata pulizia della canna fumaria. Non si tratta, tuttavia, di un’operazione semplice e il fai da te, in questo caso, è sconsigliato. Per pulire correttamente una canna fumaria è bene affidarsi a un professionista qualificato, dotato degli strumenti adatti per asportare tutti i detriti e i residui presenti all’interno della cappa. In questo modo potrà liberare il passaggio da qualsiasi elemento causi un’ostruzione o un malfunzionamento, prestando attenzione a non rovinare la struttura.

Affidarsi a uno spazzacamino esperto permetterà dunque di mettere in sicurezza l’abitazione: dopo aver provveduto alla pulizia della canna fumaria, rilascerà un certificato di conformità, che fungerà anche da tutela in caso di incendi.

Se dobbiamo traslocare in un’abitazione dove il contatore è presente e ancora attivo, dovremo contattare il fornitore e procedere con una richiesta di voltura delle utenze. Qualora dovessimo incontrare problemi con il contatore del gas, dovremo invece rivolgerci al distributore locale. Se abbiamo intenzione di sottoscrivere una nuova offerta internet possiamo rivolgerci al negozio Fastweb più vicino a noi e ottenere tutte le informazioni necessarie in merito alle migliori offerte internet presenti al momento proposte dagli operatori.